• Giorgia Facchini

"La prova del miele" di Salwa al-Neimi

“Per me l’arabo è la lingua del sesso”: ecco una delle tante affermazioni provocatorie con cui esordisce la protagonista di questo libro, un best seller erotico mediorientale. Attraverso una comunicazione diretta e coinvolgente, senza pudori o perifrasi, ci viene raccontato di Sesso e Islam, due parole che lette in sequenza potrebbero apparire come un ossimoro ma che in realtà convivono in maniera armonica.

La protagonista, ribaltando questo apparente contrasto, ci mostra come nella tradizione araba il piacere sessuale non sia considerato come peccato, bensì una grazia di Dio.

Dopo anni di ricerche e letture clandestine tra gli scaffali delle biblioteche, prima di Damasco e poi di Parigi, l'autrice decide di svelare la sua erudita conoscenza, diventando una tra le più grandi ricercatrici ed esperte al mondo di letteratura erotica araba antica.

Accompagnati dalla voce narrante della protagonista possiamo intraprendere un viaggio più concreto che mai, è un viaggio di ricerca che avviene da e attraverso il suo corpo, il mezzo privilegiato attraverso il quale scopre il mondo che la circonda, ma soprattutto il mondo che fiorisce in lei. Il corpo della protagonista è affamato di storie di sesso e per questo si reca nel suo paese di origine, la Siria, per scoprire queste narrazioni di vita carnale. Grazie alle confidenze delle sue amiche d’infanzia e delle persone che incontra nei luoghi tipici del suo mondo natio come l’hammam ci racconta queste storie contorte, passionali, fatte di segreti e tradimenti e che poi le permetteranno di scrivere un libro.

Ma il suo corpo è sopra ogni cosa affamato del suo amante, o meglio della persona che lei chiama “il pensatore”. Grazie a lui scopre se stessa, assapora il piacere più profondo mettendo in pratica le teorie che ha appreso in anni di letture clandestine. Anche lei, proprio come il maestro sufi Al-Gunayd, ha bisogno di sesso come ha bisogno del cibo. Il pensatore è la sua Nahda sessuale, in italiano rinascita . Lui l’ha spronata a portare avanti la sua passione per la letteratura erotica, lui ha piantato il seme della sua ricerca.

Non è facile svelare i propri segreti come ha fatto l’autrice nonché protagonista e voce narrante del libro, non è facile nonostante tutti ne abbiano. Parlando di amore carnale ha svelato lo scandalo, ma come dice lei: lo scandalo stava nel segreto, e il segreto non esiste più.


Giorgia Facchini


92 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti